Furbetti patente con 'cloud',due denunce

Con microcamere inserite nelle felpe appositamente forate, mandavano le immagini dei quiz per il conseguimento della patente di guida a un complice esterno che faceva avere poi le risposte giuste via bluetooth ai candidati tramite un piccolo auricolare inserito nel loro condotto auditivo. Il sofisticato meccanismo è stato scoperto ad Ancona dagli agenti della Polizia stradale Marche, in sinergia con la Motorizzazione civile, che hanno sorpreso in flagrante due giovani foggiani di 19 e 21 anni iscritti all'esame per ottenere la patente 'B'. Tutte le apparecchiature in possesso dei ragazzi, tra cui anche telefoni cellulari, sono state sequestrate. I quiz, hanno ricostruito i poliziotti, venivano trasmessi su un cloud a cui era collegato il complice e le risposte giuste tornavano indietro grazie ai dispositivi dotati di bluetooth: è stato necessario l'ausilio di personale specialistico degli Ospedali Riuniti per estrarre i microauricolari precedentemente inseriti nei canali uditivi dei due giovani.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Appignano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...